USCIRE DALLA CELLA: CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE PRIGIONIERI

Con questo articolo vorrei soffermarmi su una condizione in cui molte persone si trovano: il sentirsi frenati, bloccati nei propri slanci, nella concretizzazione dei propri sogni. Non tutti, però, se ne rendono conto.

 

Vedete, cari amici, il primo passo per uscire da una prigione, è accorgersi di esserci. Finchè la prigione vi appare come un rifugio, che vi tiene al sicuro da qualcosa di terribile che si trova fuori, o come un prato fiorito, con tanto di cieli azzurri e uccellini che cantano, dandovi così l’illusione di essere liberi, a voi non verrà mai in mente di uscire, perchè non riuscirete a vedervi come prigionieri.

Questa è la trappola più astuta e raffinata, che l’ego vi tende, e nella quale vi imprigiona, ma quello che l’ego non può sapere, perchè la sua intelligenza è fortemente limitata, e la sua capacità di trasformazione è nulla, è che voi non siete l’ego, voi non siete le maschere che state indossando le quali, senza la partecipazione della vostra Coscienza, che insuffla loro la vita, sono come stracci vecchi, che si afflosciano a terra.

L’ego è un illusionista incredibilmente potente, ma solo a patto che voi ignoriate chi siete veramente, e cioè un’ Anima di Luce e di Amore incommensurabilmente potente, e assolutamente in grado di camminare da sola. Le forze oscure che guidano ancora in gran parte il mondo, attraverso l’azione dei politici (di tutti politici, in tutto il mondo), e di altri organismi similari, si servono di questo grande illusionista che è l’ego, per tenervi prigionieri senza che voi sappiate di esserlo, e manovrarvi attraverso l’illusione della paura.

Per questo è estremamente importante abbandonare l’ego: prendetevi tempo per stare da soli con voi stessi: è un vostro diritto. Imparate a distaccarvi emotivamente da quello che di brutto vi succede, guardandolo come se non vi appartenesse, perchè in realtà è proprio così:  non vi appartiene. Tenete lontano, per mezzo di una ferma, luminosa decisione interiore, ogni energia che rema contro il vostro risveglio, perchè risvegliarvi è un vostro diritto, che nessuno può negarvi. E guardate quello che la vita vi porta …

Com’è ora la vostra vita? Com’è stata ultimamente ? Vi accadono sempre le stesse, identiche cose? Permettetevi di sentirne la noia. Oppure si è verificato un qualche evento fuori dall’ordinario, o è entrata nella vostra vita una persona luminosa, che vi sta indicando un nuovo percorso, qualcuno che vi sta dicendo quanto siete grandi, splendidi e potenti, in realtà; qualcuno che rappresenta una sfida formidabile per un vero cambiamento ? Congratulazioni: siete stati voi a chiamare questa persona! L’Anima di Luce che siete è riuscita ad aprirsi un varco, nella vostra prigione, per farvi arrivare questa persona sul piano fisico.

Sapete cosa significa questo ? Significa che le mura di quella prigione hanno cominciato a sgretolarsi e a crollare, perchè la vostra Anima, che è Amore, è già molto più forte del vostro ego, il quale può contare unicamente sull’emozione della paura che, di per sè, non ha mai fatto parte della Creazione di Dio, e quindi, di per sè, non ha esistenza reale…

Accogliete, dunque, la sfida che voi stessi avete chiamato, e andate avanti con fiducia sulla vostra nuova strada: nulla vi farà del male, perchè voi siete tanto la via stessa, che colui che la percorre, e il sentiero che seguite è difeso e appoggiato da tutte le Forze di Luce dell’Universo.

La chiave della vostra cella  l’avete voi, nella vostra mano: siatene consapevoli e usatela. Tutto ciò che crollerà sarà sempre dietro di voi, e il terreno su cui vi muoverete sarà sempre sicuro.

Andate avanti, col sorriso sulle labbra e il cuore pieno di gioia, senza voltarvi indietro, nemmeno una volta sola. Tutto quello che state lasciando dietro di voi, e che sta crollando, non siete voi, e non vi riguarda più.

Uscite da quella prigione, e fatelo adesso, carissimi, se appena potete, in questo stesso momento: vi garantisco che non ci sarà forza al mondo che potrà impedirvelo, se vi affiderete alla Luce che siete!

 

Se avete avuto esperienze che riguardano questo contenuto, e volete condividerle lasciando un commento qui sotto, per me sarà una gioia leggerlo …

Se questo articolo vi è piaciuto, fatemelo sapere con un “Mi piace”!

Vi chiedo anche di condividerlo sui vostri social, così che chi ha bisogno di leggerlo riesca a trovarlo più facilmente.

Grazie di cuore !

Ester

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *