REIKI: COME PROTEGGERSI E PURIFICARSI DA ENERGIE NEGATIVE

Molti  mi chiedono spesso se il Reiki può essere usato efficacemente anche per la protezione personale, e per proteggere luoghi, oggetti e altre persone. Bene, la risposta è: assolutamente sì!

Vediamo insieme, in questo articolo, come procedere.

Se siete operatori Reiki di primo livello, dopo la centratura sul cuore, invocate l’aiuto dell’Arcangelo Michele perchè vi purifichi e vi protegga da energie indesiderate. Tracciate poi, con il pensiero o con la mano, sul pavimento una grande croce bianca o dorata, e posizionatevi sopra di essa.

 

Tracciate, quindi, un’altra croce davanti a voi; girate su voi stessi alla vostra sinistra, e tracciate un’altra croce, poi ancora alla vostra sinistra, e tracciatene un’altra, poi ancora alla vostra sinistra e tracciatene un’altra, voltatevi ancora a sinistra ( a questo punto siete tornati nella posizione di partenza ), e infine tracciatene una sopra la vostra testa; chiudete con le mani sul cuore e ringraziate.

 

Se non siete operatori Reiki, potete comunque costruire questa gabbia di protezione, allo stesso modo. Per centratura sul cuore si intende mettere sul cuore una mano e posizionare l’altra sopra, incrociandola. Dopo l’invocazione all’arcangelo Michele, usate la mano destra per tracciare la croce (o la sinistra se siete mancini), tenendo l’altra sul cuore. Se siete operatori di secondo o terzo livello, fate la stessa cosa, ma facendo seguire alla croce il primo simbolo, quello della chiamata di energia.

Se volete, potete anche accompagnare il tracciamento della croce con il mantra: “Nel nome di Cristo “, oppure ” Nel nome del Padre “.

Allo stesso modo potete purificare anche gli ambienti: tracciate la croce sul pavimento, posizionatevici sopra, poi tracciatela sulla parete di fronte a voi; voltatevi su voi stessi a sinistra e tracciate la croce sulla parete che avete di fronte, poi voltatevi ancora a sinistra e tracciatene un’altra sulla parete che vi sta di fronte, voltatevi di nuovo a sinistra e tracciatela sulla parete di fronte a voi, voltatevi ancora a sinistra (a questo punto sarete nella posizione di partenza), e infine tracciatela sul soffitto sopra di voi.

 

Se avete almeno il secondo livello, potete anche inviare questa protezione a distanza: dopo l’invocazione all’Arcangelo Michele, chiamate in astrale la persona o l’oggetto cui desiderate inviare la protezione, tracciando il terzo simbolo, quello che elimina le differenze di spazio-tempo, facendolo seguire dal primo che, in questo caso, funge da sigillo.

 

Quando avete la sensazione che la persona, o l’oggetto siano passati attraverso il portale, disegnate la croce più il primo simbolo Reiki su un piano, immaginate quindi che la persona o l’oggetto vi si posizioni sopra, e procedete tracciando i simboli in senso antiorario. Al termine chiudete ringraziando, e strofinate le mani, soffiandovi sopra, per interrompere il contatto.

Naturalmente, in questo caso, le dimensioni della persona o dell’oggetto possono anche essere molto diverse: potete immaginarli di piccole dimensioni, e lavorare così, più comodamente.

Potete chiedere protezione anche per un certo periodo di tempo, un’ora, un giorno, una settimana, due settimane eccetera, specificando la richiesta prima di cominciare. Utilissimo usare questo sistema prima di andare in centri affollati, come ad esempio centri commerciali e cinema, o in vista di un viaggio, di un colloquio di lavoro, di un incontro importante.

Potete anche completare il tutto immaginando voi stessi o il luogo da proteggere, dentro una splendente bolla di luce dorata, sentendola come uno spesso scudo, che tiene lontano ogni negatività.

 

Per proteggere un’altra persona chiedetele di stare dritta, in piedi, davanti a voi, ma voltandovi le spalle (cioè voi state dietro di lei a un metro, un metro e mezzo di distanza, e la vedete di spalle). Disegnate col pensiero la croce sul pavimento dove la persona si trova, sotto i suoi piedi. Poi immaginate di tracciarla davanti a lei, cioè nello spazio che sta oltre il suo viso.

 

Quindi spostatevi sul suo fianco destro, in modo da avere di fronte il suo profilo destro; tracciate la croce nello spazio che vi sta davanti, oltre la sua spalla sinistra, poi  portatevi di fronte a lei, in modo da vederla in viso, e tracciate la croce sullo spazio oltre la sua schiena.

 

Spostatevi quindi sul suo lato sinistro, tracciando la croce nello spazio oltre la sua spalla destra. Rimettetetevi nella posizione di partenza dietro di lei e tracciate la croce nello spazio sopra la sua testa. Chiudete e ringraziate.

 

Praticamente le girate attorno in senso anti orario. Se le persone da proteggere sono più di una, e la protezione le riguarda tutte, ad esempio perchè devono fare tutte lo stesso viaggio insieme, potete anche farle entrare in questo spazio di protezione tutte insieme, e tracciare la croce come se si trattasse di una persona sola.

 

Se volete, durante l’operazione, potete anche accendere un bastoncino d’incenso, puro o della fragranza che preferite. E’ importante, però, che sia di ottima qualità. Generalmente più lentamente bruciano, più la qualità delle vibrazioni è alta.

 

Avete già avuto riscontri nella protezione con il Reiki ? Lo usate con questo scopo, ma con procedure diverse ? Raccontatemelo  nei commenti qui sotto, mi interessa saperlo…

One Reply to “REIKI: COME PROTEGGERSI E PURIFICARSI DA ENERGIE NEGATIVE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *