L’EFFETTO DEI TERREMOTI, EMOZIONALI E FISICI, SULLA CRESCITA INTERIORE

“ La paura dei cambiamenti, tipica del mondo dell’ego, vi costringe spesso a barcamenarvi fra quello che avete coscienza di volere, e ciò di cui avete realmente bisogno, cose che spesso non coincidono.

 

Generalmente tendete a stabilire, nella vostra coscienza fisica, obbiettivi che non vi portano a cambiamenti profondi e, quanto più siete vincolati alla realtà terrena, tanto più tendete a non essere consapevoli delle mete più impegnative, che il vostro Io Celeste, tramite voi, vuole raggiungere.

 

Ma quando per voi è tempo di affrontare quei cambiamenti, molto spesso riuscite a scoprire di poterli gestire, solo quando ve li trovate davanti all’improvviso, sotto forma di un evento che non vi aspettate.

 

In quel momento il contatto fra la vostra coscienza fisica e la vostra spiritualità più alta, produce un terremoto emozionale che, sul piano fisico, apre un varco nel muro divisorio che avete costruito fra queste due realtà. Attraverso questo passaggio, allora, il vostro Io più alto raggiunge la vostra coscienza fisica, e vi porta il coraggio che vi serve per superare il momento critico.

 

A seconda della forza di cui disponete sul piano fisico, e del grado di apertura alle dimensioni più elevate del vostro spirito diventate, a quel punto, coscienti di una forza che agisce in voi. Se siete già sufficientemente forti e aperti, la collegate al vostro Io personale e, con grande meraviglia, vi scoprite più forti di quello che pensavate. Se, al contrario, la vostra forza è meno intensa e siete più chiusi, collegate il coraggio che scoprite in voi ad una qualche Entità spirituale luminosa, che è venuta in vostro aiuto.

 

In entrambi i casi, comunque, l’energia del coraggio del vostro Io più elevato giunge sul vostro piano fisico, e vi spinge un gradino più su, verso una maggiore integrazione con voi stessi. E ogni conquista in questa direzione, rappresenta un passo avanti nell’abbandono del mondo dell’ego e delle sue illusioni.

 

Io: “Si può dire che i terremoti emozionali abbiano un corrispettivo nei terremoti fisici della Terra?”

 

“Certo, ce l’hanno senz’altro. Durante i terremoti fisici l’onda sismica che si propaga in superficie nasce da una forza, potente e nascosta, che si trova al centro dell’essere fisico della Terra. Quando è il momento questa forza rompe gli argini, e si apre un varco dal mondo invisibile a quello visibile.

 

Voi siete abituati a guardare a questa forza come ad un agente distruttore, e certamente lo è, nella misura in cui distrugge un ordine precostituito. Ma essa è anche una grande potenza rinnovatrice, che fa piazza pulita di ciò che non serve più, perché quello che deve emergere trovi un ambiente purificato, su cui possa attecchire meglio.

 

Le persone che sperimentano una forza del genere non possono non restarne contagiate. In un modo o in un altro, ciascuna come può, esse vengono spinte ad affrontare dei cambiamenti nelle loro vite. In conseguenza degli effetti che il terremoto ha provocato su di loro, dopo il primo momento di paura, di sbandamento e di disperazione per quello che hanno perduto, molto spesso trovano la forza di reagire, di accettare il nuovo stato di cose, e imprimono una direzione diversa alla propria vita.”

Da un dialogo con i miei Maestri – anno 2011

 

Se avete trovato interessante questo messaggio, vi chiedo di condividerlo sui vostri social, usando i pulsanti qui in basso. In questo modo potrà raggiungere più facilmente le persone che hanno bisogno di conoscerlo.

Grazie di cuore !

Ester

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *