LA CONTINUITA’ NEL CAMBIAMENTO E LA GIOIA DEL DONARSI

“Quando superate la paura di pungervi, cogliendo le vostre rose, riuscite a rendervi conto che cambiare la vostra vita non significa affatto buttare via quello che siete stati. Le cose che avete conquistato le portate sempre con voi; quello che eliminate è il modo di usarle, perché questo modo ora non vi serve più. Restate sempre voi stessi, con la vostra identità individuale, e tutte le cose che avete imparato, e che fanno parte del vostro patrimonio individuale, non può togliervele nessuno.

 

Credere nel cambiamento, accettarlo, significa semplicemente concedervi la possibilità di conoscere le altre zone di voi, che fanno parte della vostra identità completa. Per diventare qualcosa di diverso da ciò che siete, non dovete rinnegare quello che siete stati, ma anzi, grazie proprio a ciò che avete conquistato finora, potete ampliare i vostri orizzonti, scoprendo territori ancora inesplorati. Non c’è niente che muore, niente che va perso: c’è solo qualcosa che nasce.

 

Le vostre ricchezze vi seguono ovunque: è sufficiente aprirvi a riceverle, perché fluiscano alla vostra coscienza, senza alcuno sforzo.

 

Inoltre, condividere le vostre ricchezze con altri le aumenta, perché ricevendo da voi gli altri completano se stessi, e completando se stessi aiutano voi a continuare con più gioia, nella scoperta di altri vostri nuovi territori, perché fra voi e loro non c’è separazione, né lontananza. Vi offrono un punto di vista diverso e, così facendo, voi scoprite un modo diverso di vedere voi stessi.

 

Il fatto di sentirvi meno contenti di quello che siete, rispetto a ciò che vorreste essere, complica spesso la vostra vita, ma ciò che vorreste essere lo siete già: dovete solo lasciarlo fluire. Quando vi condividete quello che siete fluisce nell’altro, e l’altro vi rimanda l’immagine della vostra energia, che ha determinato questo fluire. Vi vedete con occhi diversi e, guardando negli occhi questa vostra energia riflessa, siete in grado di focalizzarla meglio.

 

Quando si verifica questo, voi riuscite ad utilizzare questa energia meglio focalizzata, per esplorare zone di voi, che ancora ignorate. E così donarsi agli altri è un donarsi a se stessi: nulla si perde e tutto si guadagna, proprio come quando cambiate.”

Da un dialogo con le mie Guide – Settembre 2011

 

Se questo messaggio vi è piaciuto, vi chiedo di condividerlo sui vostri social, usando gli appositi pulsanti qui sotto: in questo modo può arrivare più facilmente a chi ha bisogno di conoscerlo.

Grazie di cuore !

Ester

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *