IL BAMBINO INTERIORE

“C’è stato un tempo, all’inizio della vostra vita terrena, in cui il vostro bambino interiore era una sola cosa con voi. Crescendo, le influenze del vostro ambiente adulto vi hanno condizionato al punto di mettere seriamente in pericolo questo vostro bambino.

 

Per bambino interiore si intende quel potenziale di allegria, curiosità, fiducia nel flusso della vita, capacità di meravigliarsi, quella forza di lanciarsi con entusiasmo alla ricerca di grandi tesori in territori sconosciuti, che gli adulti hanno imparato a temere. Crescendo, avete cominciato ad avvertire come pericoloso questo potenziale e, per difendervene, ve ne siete separati, costruendogli attorno una fortezza.

 

La cinta di mura che avete eretto è costituita dalle credenze limitanti del mondo adulto, cui avete aderito, e che sono tutto il contrario di ciò che costituisce l’identità del vostro bambino interiore. Quando lo avete relegato in quel luogo, egli ha sentito la minaccia, proveniente dalle vostre credenze adulte, che incombeva su di sè, ed ha usato volentieri la fortezza che gli avete costruito attorno, come un baluardo di difesa, all’interno del quale si è volontariamente chiuso per sopravvivere.

 

Naturalmente sente la vostra mancanza, ma ha accolto la vostra decisione di emarginarlo come qualcosa che, dopotutto, lo ha salvato, dunque non è in collera con voi. C’è sempre un filo che vi collega a lui e, attraverso esso, egli fa sentire la sua voce, come gli è possibile, al vostro Io adulto, mettendolo spesso in crisi. Permettere a questa comprensione di venire alla luce, avrà come conseguenza la scomparsa di quei limiti, cui voi vi siete incatenati.

 

Liberare il vostro bambino interiore, significa permettergli di avere di nuovo voce in capitolo nella vostra vita di adulti. Voi, come adulti, ci siete sempre, ma questa vostra condizione avrà ritrovato la spontaneità, la freschezza, la forza e la luce del vostro bambino di tanto tempo fa.”

Da un dialogo con le mie Guide – Ottobre 2011

 

Se questo messaggio vi è piaciuto, vi chiedo di condividerlo sui vostri social, usando gli appositi pulsanti qui sotto: in questo modo può arrivare più facilmente a chi ha bisogno di conoscerlo.

Grazie di cuore !

Ester

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *